Home Spettacolo

Bolle e la sua danza arrivano anche sul grande schermo

0
CONDIVIDI
Bolle e la sua danza arrivano anche sul grande schermo

GENOVA. 30 OTT. Dopo il programma RAI 1 La mia danza libera di qualche settimana fa, adesso  Bolle arriva sul grande schermo con un filme vero e proprio L’arte della danza, scritto e diretto da Francesca Pedroni, critico di danza e regista.

Al Roberto amatissimo oramai dal grande pubblico Bolle non basta più il teatro e nemmeno la tv, ed ora è alla conquista del mondo del cinema .Il film sarà presentato in anteprima mondiale al Torino Film Festival,  in programma dal 18 al 26 novembre, ed è un viaggio nel mondo della danza attraverso le tappe del Roberto Bolle and Friends nei tre luoghi che lo hanno reso maggiormente famoso: l’Arena di Verona, il Teatro Grande di Pompei, le Terme di Caracalla a Roma. Sul grande schermo vedremo  ripercorrere le grandi tappe con le varie interpretazioni di  Bolle con immagini esclusive dal palcoscenico e dal “dietro le quinte” degli spettacoli.

Questo film  è indubbiamente un’altra sua conferma di popolarità che dà modo al ballerino di far conoscere meglio sè stessoed i suoi Bolle and friends anche a quei pochi che non li hanno visti e che li vogliono rivedere e riassaporare anche una seconda o terza volta:  “ Con questo film ho l’opportunità di portare sul grande schermo una parte importante della mia vita: il ‘Bolle&Friends’ – dice il ballerino – che è una mia creatura artistica. Una forma spettacolare che ho fatto crescere modellandolo sempre di più secondo i miei gusti e la mia sensibilità. Questo film è stato realizzato durante un tour estivo, per me molto importante, in cui ogni tappa ha acquisito un significato speciale. Un viaggio nella bellezza che si snoda tra luoghi magici e senza tempo, alla ricerca di un’unione sublime tra l’arte effimera della danza e quella sempiterna di monumenti millenari, scenografie ideali di eventi irripetibili.un viaggio che racconta anche le risate sul pullman, le prove, gli autografi. Uno spaccato reale della mia vita”.

[adrotate group="10"]

Per la giornalista/regista Francesca Pedroni, accompagnare Roberto in tour è stata una magnifica avventura. Ha seguito l’etoile come un osservatore silenzioso partecipando al ritmo del tour, fino a notte avanzata. In questo modo ha potuto verificare il minuzioso lavoro del ballerino che prova e riprova i suoi ruoli anche se li conosce e danza da anni. “Roberto è un grande lavoratore e perfezionista, un re con l’aria perenne da bravo ragazzo, – afferma la Pedroni- disponibile per noi, per i suoi compagni e per i fans. Una mistura tra amore per l’arte e fedeltà alla disciplina”.

FRANCESCA CAMPONERO