Home Economia

Voluntary disclosure su 3,8 mld Liguria sesta

0
CONDIVIDI
L'ageniza delle Entrate e la voluntary disclosure

L’ageniza delle Entrate e la voluntary disclosure

ROMA. 10 DIC. Il gettito derivante dalla cosiddetta ‘ voluntary disclosure ’, ovvero la regolarizzazione dei capitali detenuti all’estero da contribuenti italiani, è stato finora di 3,8 miliardi di euro con 129.565 domande presentate.

I dati sono relativi al 30 novembre, c’è ancora un mese di tempo per integrare le domande, dopodiché l’Agenzia delle entrate avrà un anno di tempo per gli accertamenti.

[adrotate group="10"]

Quasi il 70% dei capitali provengono dalla Svizzera, un 69,6% e quasi la metà delle istanze, il 49%, sono state presentate in Lombardia.

Le attività estere provengono per lo più da Svizzera, il 69,6% pari a 41,5 miliardi; l Principato Di Monaco con il 7,7%; Bahamas 3,7%; Singapore 2,3%; Lussemburgo 2,2% e San Marino 1,9%.

Delle 129.565 istanze pervenute all’Agenzia delle Entrate alla mezzanotte del 30 novembre scorso, 63.251 sono state presentate entro il 30 settembre e 66.314 dal primo ottobre al 30 novembre, ultimo giorno per aderire alla procedura.

Le attività per le quali è stata chiesta la regolarizzazione ammontano a 59,5 miliardi.

“La previsione governativa indicava 3,4 miliardi di gettito – spiega il direttore generale dell’Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi – ma manca ancora un mese e considerando anche gli interessi e le istanze che verranno completate da qui a fine anno supereremo per forza i 4 miliardi”

La Liguria sarebbe al sesto posto tra le regioni italiane che hanno maggiormente fatto ricorso alla ‘ voluntary disclosure ‘; seguono Piemonte ed Emilia Romagna.

Ben il 91% delle attività svelate arriva da 4 Regioni: Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Lazio, Liguria e Toscana.

A livello regionale, alla Lombardia in testa con 63.580 istanze (49,07%) e un gettito stimato di oltre 1,7 miliardi, seguono il Piemonte con 17.442 domande (13,46%) e un gettito di 467,5 milioni, l’Emilia Romagna con 9.343 istanze (7,21%) e un gettito di oltre 253 milioni, il Veneto (7.811, 6,03%) con un gettito di 309,6 milioni, il Lazio (7.122, 5,50%) con un gettito di 293,6 milioni; la Liguria (7.107, 5,49%) con un gettito di 186 milioni, la Toscana (5.325, 4,11%) con oltre 210 milioni di gettito, il Friuli Venezia Giulia (2.022, 1,56%)con 78 milioni di gettito, le Marche (1.697, 1,31%) con un gettito di 44,2 milioni e la Campania (1.591, 1,23%) con un gettito di 57,4 milioni. Per le altre regioni l’incidenza delle domande è inferiore all’1%.

Ultima la Basilicata con 88 istanze (0,07%) per un gettito di 1,1 milioni.

Agenzia delle Entrate sulla voluntary disclosurehttp://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Richiedere/Collaborazione+volontaria+(voluntary+disclosure)/Modello+Collaborazione+volontaria/

Leggi l’articolo originale: Voluntary disclosure su 3,8 mld Liguria sesta